• S. Nicola il pellegrino patrono di Trani e dell’Arcidiocesi : vita, critica e messaggio spirituale / Gerardo Cioffari o.p.

     

    Nicola il pellegrino (1075-1094), il giovane pellegrino di Stiro (Focide, Grecia), viveva al tempo in cui Roberto il Guiscardo e il figlio Boemondo realizzavano la loro spedizione in Grecia mirando a Costantinopoli. Armato di una croce ed al grido del Kyrie eleison tentava di risvegliare le coscienze, richiamando alla radicalità del Vangelo, e ricorrendo con frequenza alla provocazione. Il patrono di Trani è uno dei santi più solidi dal punto di vista della critica storica. Sono pochi, infatti, i patroni “pugliesi” che godono di un corpus documentario così ricco ed interessante. L’Anonimo di Bartolomeo, Adelferio di Trani e Amando di Trani, tutti coevi agli avvenimenti narrati, offrono una documentazione agiografica che solo pochi grandi santi possono vantare.
  • Storia di Karol

     

    Una biografia di Giovanni Paolo II che rivela particolari inediti sugli anni della giovinezza di Karol Wojtyla, dalla nascita alla sua elezione al “Soglio di Pietro”. Il libro nasce dalla trasmissione in 20 puntate – da gennaio a marzo 2001 – su Rai Radiodue in onda dal lunedì al venerdì di “Alle 8 di sera”, condotta da Gian Franco Svidercoschi. Nuova edizione aggiornata in occasione della beatificazione di Giovanni Paolo II il 1 maggio 2011.

  • I crociati alla conquista della Città santa : epopea e storia della prima crociata, 1096-1099 / Steven Runciman

     

    Considerate come la più romantica delle imprese cristiane oppure come l’ultima invasione barbarica, le Crociate rimangono una delle più emozionanti e avventurose storie di tutti i tempi.Chi per espiare le penitenze, chi per brama di potere; chi per il desiderio di vedere i luoghi sacri, chi per il bottino che l’Oriente prometteva, i Crociati marciarono verso la preda, spirituale o temporale al contempo, della Città santa. Giunti dopo un viaggio spettacolare sotto le antiche mura di Gerusalemme, fu solo dopo molto tempo e grazie a una brillante manovra di tattica militare che poterono riversarsi nella città. E ciò che ne seguì fu insieme meraviglioso e terribile.

    A cura di Gianfranco Venturi SDB